• Autore dell'articolo:
  • Ultima modifica dell'articolo:Aprile 3, 2022
  • Tempo di lettura:14 mins read

Il periodo della menopausa è un periodo fisiologico nella vita di una donna durante il quale sullo sfondo di una diminuzione della funzione ovarica legata all’età avviene una complessa trasformazione biologica di varie funzioni del corpo femminile.

Porta con sé alcune conseguenze per il corpo femminile che possono e devono essere controllate e riportate alla normalità.

In questo articolo abbiamo raccolto una lista dei migliori integratori per la menopausa esistenti oggi sul mercato e consigli su come scegliere quello giusto per te.

Veloce panoramica

La scelta dell’editore

Miglior integratore per la menopausa con minerali

Migliore composizione

Named Promensil ForteEstromineral Serena Integratore Alimentare MenopausaPausanorm Forte
Nome del prodotto

Named Promensil Forte

Estromineral Serena Integratore Alimentare Menopausa

Pausanorm Forte

Prezzo
Controlla l’ultimo prezzoControlla l’ultimo prezzoControlla l’ultimo prezzo
Quantità
60 compresse40 compresse60 capsule
Contenuti
trifoglio rosso, isoflavoniisoflavoni, fermenti lattici, magnolia, calcio, magnesio, vitamina d3dioscorea, angelica, trifoglio rosso, verbena

La classifica delle migliori integratori menopausa

La scelta dell’editore – Named Promensil Forte

Punti salienti:

  1. E’ un integratore a base d’ingredienti naturali.
  2. E’ adatto a persone allergiche al glutine e quelle vegane.
  3. Il dosaggio basterà per 2 mesi di assunzione.
Named-promensil-forte

Questo prodotto è assolutamente efficace nell’aiutare con le vampate di calore durante la menopausa, ha un prezzo abbastanza abbordabile tra i concorrenti e, soprattutto, è realizzato sulla base d’ingredienti naturali.

L’effetto dell’assunzione arriva più o meno dopo 3 settimane dall’inizio dell’uso dell’integratore. Come tutti i farmaci per la menopausa non rimuove le sensazioni sgradevoli di vampate di calore, eccitazione incomprensibile ed ecc., ma riduce assolutamente al minimo queste sensazioni.

Il miglior integratore per la menopausa si presenta sotto forma di piccole compresse facili da assumere. Sulla base della dose giornaliera, 1 compressa al giorno è sufficiente per una durata di due mesi.

Miglior integratore per la menopausa con minerali –

Estromineral Serena Integratore Alimentare Menopausa

Punti salienti:

  1. Contiene minerali necessari per una dieta equilibrata durante la menopausa.
  2. Il prodotto è adatto alle persone allergiche a glutine e lattosio.
  3. Il prezzo è accessibile.

Questo miglior integratore per la menopausa si distingue per la presenza nella composizione dei minerali necessari per una dieta equilibrata con il contenuto della dose giornaliera necessaria all’organismo.

Differisce anche dal fatto che rimuove quasi completamente le sensazioni spiacevoli delle vampate di calore durante il sonno in modo che non ti svegli più volte la notte il che ti consentirà finalmente di riposare.

L’effetto del prodotto può essere visto già nella prima settimana di assunzione, ma raggiunge i benefici massimi dopo 1 mese dall’assunzione. La maggior parte delle recensioni sul prodotto sono solo positive: su quasi 600 consumatori ha aiutato al cento percento a 445 donne

Migliore composizione – Pausanorm Forte

Punti salienti:

  1. Grazie alla sua formula con fitoestrogeni e fitoprogestinici aiuta a riequilibrare gli ormoni.
  2. Il flacone ha la chiusura di sicurezza sigillata per maggiore igiene.
  3. Non contiene glutine e lattosio ed è al 100% vegetale.

Se stai cercando un prodotto a base d’ingredienti completamente naturali, con una confezione eccellente e un dosaggio sufficiente per un corso di più di un mese, allora questo integratore è quello che fa per te.

Ogni capsula contiene un’alta concentrazione del principale ingrediente attivo che ti dà l’effetto dopo la prima settimana di utilizzo.

La composizione dell’integratore è mirata ad eliminare tutti i sintomi spiacevoli della menopausa, fornisce sia un effetto sedativo da sbalzi d’umore improvvisi, sia elimina le vampate di calore particolarmente fastidiose di notte. L’integratore ha anche un ottimo rapporto qualità prezzo.

Guida all’acquisto del miglior integratore per la menopausa

La graduale estinzione della funzione riproduttiva è un processo assolutamente naturale, non patologico. Tuttavia, in molti casi, è associato a gravi cambiamenti ormonali, che non possono che influenzare lo stato di salute. Per alcune, l’inizio della menopausa porta solo piccoli inconvenienti, mentre per altre è un serio motivo per i cambiamenti dello stile di vita e persino la comparsa di problemi psicologici e sociali.

I principali sistemi corporei che possono essere interessati da questo processo sono:

  • circolatorio (vampate di calore, sensazione di calore)
  • nervoso (depressione, irritabilità, disturbi del sonno)
  • genito-urinario (frequenza urinaria, secchezza vaginale)
  • pelle (secchezza, rughe)
  • ossa (mancanza di calcio, fragilità delle ossa)
  • cardiovascolare (aumento del rischio d’infarti e ictus).

Leggi Anche: Integratori Per Dimagrire In Menopausa

Come Rimodellare il Corpo In Menopausa?

Integratori a base di fitoestrogeni

Dato che la terapia ormonale durante la menopausa ha una serie di effetti collaterali molte donne sono tradizionalmente diffidenti nei confronti dell’assunzione di ormoni.

I fitoestrogeni sono sostanze di origine vegetale che hanno un effetto simile agli estrogeni. Le loro proprietà sono ancora in fase di studio e non definitivamente identificate ma gli esperti ritengono che i fitoestrogeni prevengano le malattie cardiovascolari, riducano il rischio di cancro e riducano la gravità dei sintomi della menopausa. Tipicamente le indicazioni per l’uso d’integratori a base di fitoestrogeni sono:

  • menopausa precoce (prima dei 45 anni);
  • diabete;
  • ipertensione;
  • alcune caratteristiche del ciclo mestruale (ad esempio, inizio tardivo delle mestruazioni);
  • patologie vascolari o rischio del loro sviluppo;
  • caratteristiche dietetiche (compreso bere molto caffè, mancanza di peso e così via).

I rimedi erboristici per le donne in menopausa includono flavoni, isoflavoni, cumestani, lignani. Gli isoflavoni sono i più vicini agli estrogeni delle sostanze elencate ma il loro effetto è ancora meno pronunciato di quello degli ormoni. Questi principi attivi si trovano negli estratti di cimicifuga, trifoglio rosso, soia e altre piante.

Uno dei rimedi più popolari con effetti simili agli estrogeni è l’estratto di cimicifuga. In Europa si colloca all’ottavo posto tra gli estratti prescritti per il trattamento della sindrome climaterica. Gli studi dimostrano che l’estratto di cimicifuga normalizza l’equilibrio degli ormoni attenuando così i sintomi perimenopausali come vampate di calore, disturbi psico emotivi, disturbi del sonno, muscoli, articolazioni e mal di testa. Ha anche un effetto benefico sul sistema nervoso autonomo, aiuta ad eliminare attacchi di battito cardiaco, sudorazione, vertigini e migliora il metabolismo osseo. Uno studio ha mostrato che i pazienti che assumevano l’estratto di cimicifuga mostravano una diminuzione della frequenza e della gravità dei sintomi della sindrome climaterica rispetto ai soggetti che avevano ricevuto il placebo.

Alle donne in menopausa possono essere prescritte mono preparazioni – a base di estratto di cimicifuga, estratto di trifoglio rosso, estratto di soia e altri fitoestrogeni. Tuttavia, sempre più spesso, viene data preferenza ai preparati combinati: complessi vitaminici e minerali (VMC), compresi i componenti di origine vegetale. Tali fondi aiutano ad appianare i sintomi della menopausa e a mantenere una normale condizione psico-emotiva e fisica di una donna durante un difficile periodo di cambiamenti ormonali.

Integratori vitaminici e minerali per le donne durante la menopausa

Una delle conseguenze della menopausa può essere irritabilità, stanchezza e sbalzi d’umore. Tutto ciò può indicare una mancanza di vitamina B9 nel corpo (un altro nome è acido folico). Il mantenimento di livelli normali di folati aiuta a resistere allo stress e alla depressione.

Un altro elemento che previene l’aumento della fatica durante la menopausa è il magnesio. Partecipa alla sintesi di enzimi e DNA, processi di crescita e rigenerazione cellulare, regolazione del tono vascolare e produzione di neuro peptidi cerebrali, trasmissione e regolazione degli impulsi neuromuscolari, mantenimento dell’equilibrio elettrolitico. Il magnesio stimola anche le funzioni cognitive dell’attività mentale (memoria, parola, pensiero, attenzione). E in combinazione con la vitamina B6, aiuta ad alleviare lo stress e riordina il sistema nervoso.

Durante la menopausa, i processi redox possono essere interrotti nel corpo di una donna. L’ossidazione converte gli elementi chimici nei cosiddetti radicali liberi che danneggiano il corpo. Gli antiossidanti aiutano a prevenire il danno ossidativo alle cellule. Le vitamine E e C sono tra gli elementi con attività antiossidante.

Pertanto, l’assunzione di complessi vitaminico-minerali può essere considerata come un elemento di terapia volto a garantire il normale funzionamento dell’organismo durante la menopausa. Oltre alle vitamine e ai minerali sopra elencati, nello IUD sono spesso incluse altre sostanze, che sono rilevanti per le donne durante i cambiamenti ormonali. Uno di questi è la L-carnitina. È una sostanza biologicamente attiva che ha un effetto benefico sul sistema cardiovascolare, partecipa al metabolismo energetico, in particolare, aiuta a recuperare dopo uno sforzo fisico intenso. Inoltre, la L-carnitina aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo.

Spesso, gli elementi vegetali sono inclusi anche in complessi vitaminici e minerali specializzati per le donne. Possono essere non solo fitoestrogeni, come l’estratto di cimicifuga, ma anche altri fitocomponenti, ad esempio l’estratto di motherwort. Aiuta a livellare alcuni dei sintomi della sindrome climaterica – aiuta ad abbassare la pressione sanguigna, ha un moderato effetto cardiotonico e sedativo.

Assunzione di complessi vitamina-minerali aiutano a colmare la mancanza di microelementi essenziali nel corpo femminile, regolano il metabolismo e la respirazione cellulare, favoriscono la produzione di energia e rallentano il processo d’invecchiamento. Tuttavia, il successo della terapia dipende dallo IUD selezionato. Va notato che tali complessi possono essere prodotti sotto forma di farmaci e integratori per la menopausa efficaci. Poiché l’efficacia degli integratori alimentari non è stata dimostrata, la preferenza dovrebbe essere data ai farmaci. Tuttavia, è importante consultare un medico prima dell’uso.

Isoflavoni e  trifoglio rosso negli integratori per la menopausa

I principi attivi di origine vegetale con effetto estrogeno-simile comprendono i fitoestrogeni presenti in molte piante (legumi, soia, trifoglio rosso). Possono essere suddivisi in quattro classi: flavoni, isoflavoni (genisteina, daidzeina, biochanina, formononetina), lignani (enterolattone, enterodiolo) e cumestani (coumestrol). Tra le piante medicinali più studiate contenenti isoflavoni c’è il trifoglio rosso (Trifolium pratense).

Le proprietà curative del trifoglio sono state scoperte nell’antica Cina. Attualmente, gli isoflavoni dell’estratto di trifoglio rosso sono considerati una delle fonti di fitoestrogeni che si legano attivamente ai recettori degli estrogeni e alleviano i sintomi della menopausa patologica. L’estratto di trifoglio rosso contiene quattro tipi d’isoflavoni: biocanina A, formononetina, genisteina e daidzeina. Hanno la maggiore somiglianza con gli estrogeni, funzionalmente vicini al 17β-estradiolo, che fa parte dei farmaci per l’MHT.

Pertanto, l’estratto di trifoglio rosso aiuta a combattere i sintomi della menopausa: riduce il numero e la gravità delle vampate di calore, migliora il sonno e riduce l’ansia. Inoltre, studi sperimentali hanno dimostrato che la somma degli isoflavoni della parte aerea del trifoglio rosso rallenta lo sviluppo dell’ipercolesterolemia, esibisce un’elevata attività antiossidante e proprietà protettive nei confronti del sistema cardiovascolare aumentando la produzione di NO nell’endotelio.

Vitamine e minerali negli integratori menopausa

La terapia sostitutiva tempestiva e correttamente selezionata migliorerà il sonno, rafforzerà i nervi, inibirà la progeria e conserverà il colore dell’epidermide. I complessi minerali e vitaminici con la menopausa, responsabili della sintesi di estrone e progesterone, contribuiscono a:

  • accelerazione del metabolismo: i componenti efficaci risvegliano i processi metabolici che consentono di non aumentare di peso;
  • regolazione della produzione dei propri ormoni e stabilizzazione di fondo, mantenimento delle ovaie;
  • rafforzamento dell’immunità – in questo momento il sistema immunitario è indebolito, quindi è soggetto a raffreddori e malattie cardiovascolari, problemi alle ossa.

E’ molto pericoloso prendere farmaci senza consultare un medico, solo un medico è in grado di scegliere complessi che compenseranno la carenza di microelementi utili.

Tutti i minerali si trovano in piccole quantità nel terreno, dal quale vengono assorbiti dalle piante, che vengono ingerite, digerite e assimilate. Elementi minerali che devono essere presenti negli alimenti fortificati:

  • potassio: supporta l’efficienza del cuore e dei vasi sanguigni, stabilizza la pressione, controlla l’equilibrio idrico, prevenendo la comparsa prematura delle rughe;
  • calcio, boro: prevengono lo sviluppo dell’osteoporosi, garantiscono l’integrità delle ossa e dell’epitelio connettivo;
  • il magnesio crea un effetto sedativo sul sistema nervoso, riduce il nervosismo e l’irritabilità;
  • lignine – ammorbidiscono le improvvise vampate di calore, mantengono un ambiente alcalino naturale nella vagina, si trovano nei semi di girasole e di lino, mele, pere, ciliegie.

Leggi Anche: Farmaci per Dormire Senza Ricetta

FAQ – domande frequenti

Dopo la menopausa, la maggior parte delle donne sperimenta un deterioramento del funzionamento dell’apparato digerente. Ciò è dovuto all’estinzione della funzione ovarica e alla diminuzione della produzione di ormoni sessuali. L’intestino reagisce rapidamente a qualsiasi cambiamento nei livelli ormonali, quindi, con la menopausa, aumenta la probabilità che si verifichi:

  • stipsi
  • attacchi di diarrea,
  • sindrome dell’intestino irritabile,
  • disbatteriosi.

I probiotici in questo integratore sono necessari per prevenire questi sintomi.

Dipende da come reagisce il vostro corpo, per qualcuno i primi risultati si vedranno già dopo la prima settimana. L’effetto totale si vedrà al 100% dopo un mese dal momento dall’inizio dell’assunzione.

E’ raccomandato di seguire sempre l’istruzioni sulla confezione. Normalmente la dosa giornaliera è 1 compressa lontano dai pasti.

Ogni integratore a seconda della sua composizione ha uno schema applicativo diverso. Si può iniziare con una compressa al giorno e poi aumentare a 2 capsule a seconda del periodo della menopausa. È inoltre necessario fare delle pause ogni mese o dopo pochi mesi dall’assunzione. Tutta l’informazione necessaria la troverete sempre nelle indicazioni.

Primi sintomi: vampate di calore, brividi, aumento della sudorazione, mal di testa, aumento o diminuzione della pressione sanguigna, palpitazioni cardiache, irritabilità, sonnolenza, debolezza, ansia, depressione, dimenticanza, difficoltà di concentrazione e attenzione, insonnia, diminuzione della libido.

Sintomi moderati: secchezza vaginale, dolore durante i rapporti (dispareunia), prurito e bruciore, sindrome uretrale (cistalgia, incontinenza urinaria), unghie secche e fragili, rughe, secchezza e caduta dei capelli.

Sintomi tardivi: malattie cardiovascolari, osteoporosi postmenopausale, artrosi-artrite, demenza.

La scelta dell’editore

A prima vista la menopausa può sembrare un periodo difficile con molte conseguenze per il corpo nel suo insieme. Per tutti va diversamente, e per aiutare te stessa e il tuo corpo a sopportare al meglio questo processo naturale puoi utilizzare integratori per la menopausa efficaci che sono quasi naturali nella loro composizione. Per scegliere il miglior integratore per la menopausa, prestare attenzione al dosaggio e alla modalità di somministrazione oltre agli ingredienti.

Il miglior integratore per la menopausa della nostra lista è Named Promensil Forte. Ha una formulazione molto semplice con un’alta concentrazione dell’ingrediente principale in ogni compressa. Ha anche un prezzo basso e un’efficienza confermata dalla maggior parte dei consumatori.

Condividi nei commenti come ti salvi dagli sintomi di menopausa e quale integratore hai provato già?

author blog-Marie Reyes
Autore del post

Marie Reyes

è l’autrice del nostro sito web e nutrizionista. È un’amante appassionata del comfort domestico. Passa il tempo leggendo, nuotando e prendendosi cura della sua famiglia. Puoi trovare maggiori informazioni su di lei qui.

Lascia un commento