• Autore dell'articolo: Mary Mills
  • Ultima modifica dell'articolo:Giugno 30, 2022
  • Tempo di lettura:14 minuti di lettura

L’incontinenza urinaria è un problema comune e spesso imbarazzante. La gravità varia da perdite occasionali di urina quando tossisci o starnutisci a un bisogno di urinare all’improvviso e cosi forte che non riesci ad andare in bagno in tempo.

Anche se si verifica più spesso quando le persone invecchiano, l’incontinenza urinaria non è una conseguenza inevitabile dell’invecchiamento. 

In questo articolo troverai tutte le informazione su questa malattia e i migliori integratori per incontinenza urinaria.

La scelta dell’editore

Miglior rapporto qualità prezzo

Miglior prodotto naturale

UrinetFarmadac IncontygensiEpinum Urifuite
Nome del prodotto

Urinet

Farmadac Incontygensi

Epinum Urifuite

Prezzo
Controlla l’ultimo prezzoControlla l’ultimo prezzoControlla l’ultimo prezzo
Quantità e forma
30 compresse30 capsule60 capsule
Ingredienti principali
Magnesio, Vitamina C, Zucca, Equiseto, QuercetinaGABA, Omega 3, Vitamina B6, Rutina, Semi di uvaAgrimonia, Caienna, Verga d’Oro

La classifica dei migliori integratori per incontinenza urinaria

La scelta dell’editore – Urinet

Punti salienti:

  1. Il prodotto è adatto sia alle donne che agli uomini.
  2. E’ adatto alle persone intolleranti  al glutine e al  lattosio.
  3. Composto da soli ingredienti naturali.
Urinet

Qui abbiamo un integratore per incontinenza urinaria femminile o maschile che si basa solo su ingredienti naturali e sui estratti di questi ingredienti. Non è un medicinale ma un integratore elementare, quindi non è pericoloso per le funzioni del fegato. La differenza di questo prodotto dagli altri è nella sua formula.

Abbiamo semi di zucca, equiseto, vitamina C e magnesio che sono i rimedi più utilizzati e più diffusi per la prevenzione di cistiti, per la vescica debole, uretra iperattiva. È molto utile se si manifestano problemi urinari causati da stress.

Si possono assumere 2 compresse al giorno dopo i pasti principali e si raccomanda di non superare la dose consigliata. L’incontinenza può essere causata da diversi motivi, il 56% dei consumatori è soddisfatto del suo effetto e nei restanti 44% si è verificato un successo per i problemi un po più pesanti.

Miglior rapporto qualita prezzo – Farmadac Incontygensi

Punti salienti:

  1. Da un effetto antibatterico e rafforza l’apparato urinario.
  2. Il prodotto non contiene glutine.
  3. Basta solo 1 capsula al giorno.

Questo integratore si è dimostrato il migliore per l’incontinenza grazie al suo effetto antibatterico e rigenerante. Ha anche il miglior rapporto qualità prezzo.

Tra i suoi ingredienti abbiamo Omega 3, Vitamina B6 e semi di uva come elementi antibatterici e antinfiammatori. Poi abbiamo GABA e Rutina che insieme ai semi di uva rinforzano le pareti  della vescica e rinforzano le fibre per non far passare i batteri.

A proposito, gli aminoacidi GABA negli integratore alimentare sono un ottimo elemento per il cervello che rende questo prodotto più adatto per le persone anziane. Dovresti usarlo solo una volta  al giorno e una scatola sarà sufficiente per un trattamento di 30 giorni. E’ adatto sia alle donne che agli uomini.

Miglior prodotto naturale – Epinum Urifuite

Punti salienti:

  1. Non comporta effetti collaterali.
  2. E’ adatto alle donne in gravidanza.
  3. La sua composizione è assolutamente naturale.

Qui abbiamo un prodotto assolutamente naturale che viene realizzato con gli estratti di erbe naturali è quindi per l’assenza di effetti collaterali può essere assunto dalle donne in gravidanza.

Tra i suoi ingredienti abbiamo agrimonia che blocca l’irritazione delle vie urinarie che può essere utile nel trattamento di perdite vescicali, o incapacità di trattenere l’urina, enuresi, e altri disturbi del tratto. Poi abbiamo il pepe di Caienna che dona un effetto antibatterico e la verga d’oro può aiutare a ridurre le infiammazioni, alleviare gli spasmi muscolari e combattere le infezioni.

Se hai bisogno di un integratore per incontinenza urinaria femminile o maschile che sia più sicuro per la tua salute ed efficace, questo prodotto è ciò di cui hai bisogno.

Guida all’acquisto del miglior integratore per incontinenza urinaria

Il tuo sistema urinario è costituito da reni, ureteri, vescica e uretra. Queste parti svolgono diversi lavori. Filtrano, immagazzinano e rimuovono i rifiuti dal tuo corpo. I tuoi reni sono i filtri del tuo corpo. I prodotti di scarto vengono rimossi dal sangue dai reni, creando urina. L’urina quindi scende attraverso due tubi sottili chiamati ureteri. Gli ureteri si collegano alla vescica, dove l’urina si raccoglierà fino al momento di lasciare il corpo. La tua vescica è come un serbatoio: una volta che la vescica è piena, il cervello invia un segnale che è ora di urinare. L’urina lascia quindi la vescica quando un muscolo si apre (sfintere), consentendo all’urina di fluire liberamente fuori dal corpo attraverso l’uretra.

Quando questo sistema funziona senza intoppi, di solito hai il tempo di andare in bagno prima di dover urinare e non si verificano perdite di urina. L’incontinenza urinaria può verificarsi quando queste parti non funzionano come dovrebbero. Questo può accadere a causa di molteplici inconvenienti.

Cause d’incontinenza urinaria

Le cause della minzione involontaria in persone di diverse fasce d’età possono essere innumerevoli.

Quando si considera il problema dell’incontinenza urinaria nei bambini, è importante considerare l’età del bambino.

Solo alla fine del primo anno di vita si sviluppa il riflesso di ritenzione urinaria. Da un anno e mezzo, un bambino è in grado d’imparare a controllare la minzione e fino a 4-4,5 anni, i singoli episodi di minzione involontaria notturna sono considerati normali.

Ci sono diverse ipotesi per l’incontinenza urinaria nei bambini.

  1. La maturazione ritardata del sistema nervoso è la teoria più popolare per il verificarsi della minzione involontaria. L’immaturità del sistema nervoso porta a una violazione della regolazione della minzione. Lo sviluppo di una tale condizione è possibile dopo aver subito lesioni cerebrali ipossiche e traumatiche durante la gravidanza e il parto.
  2. La violazione del ritmo di secrezione dell’ormone antidiuretico da parte dell’ipotalamo porta al rilascio di grandi quantità di urina durante la notte e, di conseguenza, alla minzione notturna.
  3. fattori ereditari. Se i genitori durante l’infanzia soffrivano di enuresi, aumenta la probabilità di manifestazione di questo disturbo nei bambini.
  4. Fattori sociali e psicologici. Nei primi anni di vita di un bambino, le situazioni stressanti possono essere realizzate mediante la minzione involontaria.
  5. Pertanto, durante il trattamento, è importante non pubblicizzare il problema del bambino, anche in ambito familiare, è necessario evitare qualsiasi punizione per “offesa”.
  6. Tra le cause della minzione involontaria nelle donne giovani e di mezza età si distinguono le patologie ostetriche e ginecologiche. Quindi, durante la gravidanza, fino all’85% delle donne nota la perdita involontaria di una piccola quantità di urina durante il giorno. Anche lesioni ai muscoli del pavimento pelvico durante il parto vaginale, precedenti interventi chirurgici pelvici e complicazioni possono portare all’incontinenza.
  7. I fattori di rischio per lo sviluppo dell’incontinenza urinaria possono includere diabete mellito, obesità, deterioramento cognitivo, estrogeni orali, prostatectomia e altri interventi chirurgici pelvici.
  8. La violazione temporanea della minzione può causare malattie infiammatorie del sistema urinario: cistite (infiammazione della vescica), uretrite (infiammazione dell’uretra).

L’escrezione involontaria di urina negli anziani ha diverse cause:

  • cambiamenti legati all’età (diminuzione della contrattilità delle pareti della vescica, cambiamenti nella pressione uretrale, indebolimento delle funzioni cerebrali);
  • un aumento del volume di urina residua (ad esempio, con adenoma prostatico);
  • infezioni del tratto urinario (leggi anche “D mannosio, qual’è il migliore”);
  • l’uso di farmaci (diuretici, sedativi, anticolinergici).

Incontinenza urinaria e prostata

Se hai subito un intervento chirurgico per il cancro alla prostata, potresti soffrire d’incontinenza da stress, il che significa che potresti perdere urina quando tossisci, starnutisci o sollevi qualcosa di pesante (Se ti servirebbe un miglior farmaco per l’ipertrofia prostatica potresti consultare il link per le maggiori informazioni). Ciò accade a causa dello stress o della pressione sulla vescica. Esiste anche un tipo d’incontinenza chiamata incontinenza da urgenza. Quando ciò accade, vieni colpito da un improvviso bisogno di urinare subito e hai perdite prima di poter andare in bagno. È possibile prevenire la necessità di un intervento chirurgico alla prostata se un integratore antinfiammatorio per prostatite viene assunto in tempo.


È impossibile dire esattamente quanto dura. Le possibilità che tu abbia problemi urinari possono essere influenzate dalla tua età, dal peso e dalle caratteristiche fisiche della tua uretra (il tubo che sposta l’urina dalla vescica fuori dal tuo corpo). In caso di problemi con il tuo partner, puoi essere aiutato con un integratore per prostata ed erezione.

Integratori per l’incontinenza

Se stai cercando di avere  uno stile di vita più naturale, probabilmente hai familiarità con varie vitamine e integratori. Milioni d’italiani assumono vitamine e integratori, dalla vitamina C per scongiurare il raffreddore in inverno alla melatonina per aiutarli a dormire. Tuttavia, è importante notare che quasi tutte le vitamine e gli integratori per incontinenza urinaria maschile o femminile non sono testati o approvati dal Ministero della Salute.

Vitamina D

Studi recenti hanno scoperto che le donne di età superiore ai 20 anni con livelli normali di vitamina D avevano molte meno probabilità di soffrire di un disturbo del pavimento pelvico, come l’incontinenza. Se soffri di un disturbo del pavimento pelvico potrebbe essere il momento di controllare i tuoi livelli di vitamina D attraverso un semplice esame del sangue.

Equiseto: chiamato per il suo aspetto lungo e simile a una coda, questo membro della famiglia delle felci cresce nelle paludi, nelle paludi e nei fiumi. È ricco di antiossidanti, che si pensa proteggano dallo stress naturale che deriva dall’invecchiamento. “Nel tempo, il tessuto vescicale può diventare malsano e fibroso”, afferma Chughtai. L’equiseto può rallentare o invertire questo processo, sebbene ci siano poche ricerche a sostegno di tale idea o a dimostrare che aiuta la Rubrica offline.

Semi di zucca

“Il pavimento pelvico” è il termine per una rete di muscoli che si estendono dal coccige (il coccige) dietro all’osso pubico davanti. Insieme formano una specie di trampolino, sostenendo non solo l’un l’altro, ma tutto ciò che poggia su di loro, compresa la vescica, l’utero e (sopra e dietro di loro) l’intestino e il colon. Servono anche come muscoli dello sfintere, o porte muscolari che si rilassano o si stringono, aprendo e chiudendo l’uretra, l’apertura vaginale e l’intestino. Fondamentalmente, il pavimento pelvico è la cosa che controlla ciò che rimane nel tuo corpo e ciò che può uscirne.

Vitamina C

La vitamina C si trova negli alimenti. Uno studio condotto sull’assunzione di vitamina C in 2060 donne, di età compresa tra 30 e 79 anni, ha rilevato che l’assunzione di alte dosi di vitamina C e calcio era positivamente associata all’accumulo urinario o all’incontinenza, mentre la vitamina C da cibi e bevande era associata a una diminuzione dell’urina. urgenza.

Buone fonti di vitamina C si trovano negli agrumi, nei peperoni verdi e rossi, nei broccoli, nei cavolini di Bruxelles, nel cavolfiore, nelle verdure a foglia, nelle patate dolci e bianche e nei pomodori (compreso il succo di pomodoro!) ma evita gli integratori per incontinenza urinaria ad alte dosi per evitare di aggravare una vescica già debole.

Magnesio

Il magnesio è un minerale con un ruolo importante nel rilassamento muscolare in tutto il corpo. Questo effetto si verifica sia nel muscolo scheletrico (motivo per cui il magnesio può aiutare i crampi muscolari) che nel muscolo liscio (come nella vescica, chiamato muscolo detrusore).

In una condizione chiamata iperattività del detrusore, la vescica si contrae senza che tu “le dia il permesso”. Questo può essere associato a una sensazione di urgenza e talvolta alla perdita di urina. Se hai altri segni di necessità di magnesio, come crampi alle gambe durante la notte, potrebbe valere la pena provare il magnesio per vedere se aiuta la vescica. È possibile che possa aiutare a competere con “l’eccesso di messaggi nervosi” che viene data alla vescica per contrarsi. Uno studio del 1998 ha rilevato un effetto significativo dell’assunzione di magnesio nelle donne con iperattività del detrusore. Uno studio del 1992 ha rilevato che il magnesio riduce le contrazioni spontanee nel muscolo detrusore, che sono spesso osservate nelle donne con vescica iperattiva.

FAQ – domande frequenti

Un nuovo studio suggerisce che la carenza di vitamina D può contribuire a disturbi del pavimento pelvico come l’incontinenza urinaria e fecale.

I seguenti suggerimenti possono aiutare a molte persone con incontinenza e alleviare anche i sintomi: fai esercizi quotidiani per il pavimento pelvico, smetti di fumare, evita di sollevare i pesi, riduci la caffeina, riduci l’alcol.

Alcune ricerche dimostrano che l’idrossido di magnesio può ridurre le contrazioni muscolari spontanee che causano l’incontinenza. Un piccolo studio ha scoperto che l’idrossido di magnesio ha migliorato l’incontinenza urinaria nelle donne.

Conclusioni

Alcune malattia possono essere curata nei primi stadi con integratori per incontinenza urinaria che contengono ingredienti naturali e vitamine. Quando si sceglie un integratore prestare attenzione ai suoi ingredienti, alle dosi giornaliere, alla durata del trattamento, agli effetti collaterali e al prezzo. A nostro avviso, La scelta dell’editore – Urinet è il miglior integratore che può aiutare con problemi ai muscoli deboli dell’uretra e pareti sottili della vescica e in generale per i muscoli deboli di apparato geni urinario. Secondo la tua opinione si può cominciare un trattamento per la cura dell’incontinenza  direttamente con integratori per incontinenza urinaria maschile o femminile o si deve consultare un medico per cominciare una cura direttamente con farmaci?

Lascia un commento